agrumi di Rocca Imperiale

Limone di Rocca Imperiale IGP: qualità da tutelare

postato in: Biologico, Ricette, Slow Food Italia, Valori | 0

I Limoni di Rocca Imperiale IGP (che sta per “indicazione geografica protetta”) rappresentano un’eccellenza dell’agricoltura italiana.

Rocca Imperiale e il suo limone IGP

Rocca Imperiale è un Comune in provincia di Cosenza, in Calabria, situato a pochi chilometri dal Mar Ionio. Documenti storici dimostrano che il limone viene coltivato in questa zona da oltre cinque secoli!

Grazie al microclima ideale per la sua coltivazione, Rocca Imperiale vanta la produzione limonicola più importante di tutto l’alto Ionio.

Nel 2001 i coltivatori di limoni di Rocca Imperiale si sono riuniti nel Consorzio di Valorizzazione del Limone di Rocca Imperiale per tutelare questo prodotto. Dopo doversi anni di lavoro, nel 2011 il Limone di Rocca Imperiale ha ottenuto il riconoscimento IGP.

consorzio limone di rocca imperiale IGP

agrumi rocca imperiale IGP

 

I tre limoni di Rocca Imperiale

Questa specie di limone viene coltivata da secoli nel Sud Italia, in particolare in Sicilia e in Calabria. Nell’arco dell’anno produce tre tipi di frutti: Primofiore, Maiolino e Verdello (raccolto da agosto a ottobre). Quest’ultimo frutto fa parte dell’Arca del Gusto della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, un catalogo online che raccoglie i prodotti appartenenti alla cultura, alla storia e alle tradizioni di tutto il pianeta, che rischiano di scomparire.

La biodiversità agroalimentare e l’agricoltura di piccola scala sono in pericolo, e l’Arca si propone come strumento per riscoprire questi prodotti, riportarli sulle tavole e sostenere chi li produce.

I prodotti tradizionali, le razze locali, i saperi raccolti nell’Arca del Gusto appartengono alle comunità che li hanno preservati nel tempo. Sono stati rintracciati grazie all’impegno della rete che Slow Food ha sviluppato in tutto il mondo con l’obbiettivo di conservarli e diffonderne la conoscenza.

Il Limone di Rocca Imperiale rientra anche nell’elenco dei prodotti tradizionali della Regione Calabria.

 

La nostra versione del limone di Rocca Imperiale

Nel nostro Bistrot utilizziamo non solo il limone IGP di Rocca Imperiale, ma anche altri agrumi provenienti dalla stessa zona, come le arance.

In questo caso, abbiamo inserito questi limoni nel nostro menù serale “Mangiare le parole” sotto forma di emulsione nel «Risotto ai profumi della mia terra» con vongole veraci biologiche, per dare al piatto un sentore di agrumi e di mare inconfondibile e prezioso.

L’attenzione per gli ingredienti, per la loro storia, provenienza e stagionalità, fa parte della nostra filosofia di lavoro. Nel nostro Bistrot non ci limitiamo a cucinare: celebriamo ogni prodotto, ogni materia prima, e li lavoriamo con estrema cura e rispetto.

risotto cena menù

 

Festina Lente nell’Alleanza dei Cuochi a tutela della biodiversità

Proprio perché questo è il nostro modo di lavorare, siamo entrati a far parte dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi. Si tratta di una rete di cuochi che impiegano materie prime locali e di qualità, fornite da produttori che preservano la biodiversità e i saperi tradizionali.

alleanza dei cuochi slow food biodiversità

Nei loro piatti, i cuochi dell’Alleanza raccontano il territorio e valorizzano le produzioni sostenibili locali, i Presìdi Slow Food e i prodotti dell’Arca del Gusto. Danno visibilità, dignità e giusto valore ai produttori e al loro lavoro, riducono al minimo lo spreco alimentare e si preoccupano dell’impatto ambientale delle proprie scelte.

Omar, il nostro cuoco, si è fatto portavoce di questo “patto” tra cuochi e piccoli produttori per promuovere i cibi buoni e “giusti” del territorio, tutelando la biodiversità. Il Bistrot, dal canto suo, ha l’onere e l’onore di appartenere a questa alleanza di cuochi, e si impegna quotidianamente a promuovere la «buona agricoltura».

Tutti voi potete contribuire a questa causa, sostenendo i cuochi e i ristoratori che valorizzano i prodotti locali e sostenibili.